NOMADI - Aicurzio (Mi) 23 marzo 2002

"Il viaggio perfetto č circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno".
Questa per noi č una semplice veritā che consciamente o inconsciamente constatiamo ogniqualvolta partiamo e ritorniamo con uguale gioia, qualsiasi luogo tocchiamo, qualsiasi gente incontriamo.
Le piccole "veritā" le costruisci nel tuo cuore, giorno dopo giorno, attimo dopo attimo.
Con questo spirito partiamo alla volta di Aicurzio, un piccolo paese tra Milano e Bergamo, con tanta voglia di divertirci e di sentire la "nostra" musica, una musica che parla al cuore.
Quando il concerto inizia con "Il paese delle favole", le nostre menti ritornano alla due giorni di Novellara, emozioni incaccellabili. Grazie ancora Vagabondi!
Subito dopo č la volta di "Ma che film la vita" e "Il pilota di Hiroshima", l'adrenalina inzia a salire e ti tiene compagnia per tutte le tre ore, anche grazie all'entusiasmo del Fans Club locale "32 parallelo" che ha voluto con tutte le forze che i Nomadi fossero ad Aicurzio per il secondo anno consecutivo e per la solidarietā a favore dei bambini delle favelas brasiliane.
In particolare l'attenzione della serata era rivolta ai centri della "Fundacao Franco Gilberti" di Salvador (nord est del Brasile) che si occupano dell'accoglienza e del recupero dei bambini e dei ragazzi di strada abbandonati. I ragazzi accolti, nel complesso 1500, vengono alloggiati in case famiglia e possono frequentare la scuola e circa una dozzina di piccoli laboratori di avviamento professionale. Questa iniziativa non faceva da contorno alla serata ma proprio la serata stessa era dedicata interamente ai meninos de rua, per aiutarli economicamente ma anche con il nostro pensiero, a volte troppo concentrato su noi stessi.
Siamo felici che i Nomadi abbiano ripreso a suonare con continuitā canzoni come "Per fare un uomo",
"Cammina cammina", "L'uomo di Monaco" e tanti altri brani che non possono essere lasciati nel
repertorio ma che devono sempre vedere la luce, quella del loro palco.
In attesa del nuovo disco, anticipato dal singolo "Sangue al cuore" a nostro parere un bellissimo brano, facciamo un saluto sincero a tutti i Vagabondi che stanno leggendo queste righe.
Che la voglia di andare e scoprire sia sempre presente nei nostri cuori.
Sempre Nomadi!!

                                            Luca e Cinzia (di Monasterolo - Valli di Lanzo - TO)

  Stemma del Fans Club
 
Racconti dai Concerti indice     HOME PAGE