CONCERTO DEI NOMADI A CASTAGNOLE DELLE LANZE
SETTEMBRE 2004

13° RADUNO NOMADI FANS CLUB PIEMONTE

Anche quest'anno i Vagabondi della Mole non potevano mancare all'appuntamento con Castagnole, per il "Contro" festival della canzone d'impegno.
Nato negli anni 60 (MITICI) si è sempre rinnovato nel tempo, presentando ogni anno validissimi interpreti della cosiddetta "Canzone d'autore" (vedi un meraviglioso concerto di De Andrè a metà degli anni 90).
L'appuntamento più importante resta sempre il Concerto dei Nomadi, cittadini onorari di Castagnole dai tempi di Augusto Daolio.
Proprio quest'anno raggiungono il 30° concerto a Castagnole in 41 anni di attività e, per l'occasione, è stata consegnata - prima del concerto – una targa ricordo.
Il simbolo del festival è un orso con il monocolo, disegnato da Augusto.
Si inizia con un minuto di silenzio per le vittime di Beslan, ma prima la Banda di Govone ha interpretato canzoni dei Nomadi.
Il "Destino" apre il concerto, come sempre ultimamente accade, poi si prosegue in un crescendo sempre più trascinante vista anche la consistenza del pubblico, numeroso e partecipante.
Seguono Un po' di me - Jenny - Cammina cammina e non poteva mancare Contro; si prosegue con Un giorno insieme (cantata da Cico), la splendida Trovare Dio - il Pilota di Hiroshima - Primavera di Praga - L'uomo di Monaco - Utopia e poi il gran finale.
Si concludeva così questa bella serata Nomade, con tutti un po' stanchi ma contenti, ritrovando la strada verso le proprie case, con ancora nelle orecchie le note di "Io Vagabondo" dandoci tutti l'arrivederci a Castagnole Lanze per il prossimo anno.
Un saluto a Voi tutti vagabondi ed al prossimo concerto.
Sempre e solo Nomadi.
RINO IL VAGABONDO