PER 42 ANNI DI FILA A CAstagnole

Effettivamente quella sera me lo sono chiesta… Perché la rassegna di Castagnole si chiama Contro? Ora ho la risposta: in origine era la Festa di San Bartolomeo dal nome del borgo nuovo ai piedi della cittadina, a trasformare quella festa in Contro (il festival della canzone d’impegno) fu ispirazione di Augusto. E considerando la partecipazione all’evento di artisti del calibro di Ligabue, Vasco Rossi, Zucchero, Baglioni e De André questo si può proprio chiamare un Signor Festival. Ma quello che ha caratterizzato la continuità della manifestazione è la presenza per 42 anni di fila dei Nomadi. Ci sono altri tradizioni del genere? Direi la spinta a partecipare all’evento è proprio questa: la tradizione nel ritrovarsi davanti a loro, nell’ultima possibilità – per i meno fortunati - di un concerto all’aperto, nel dividersi pane, affettati e biscotti sotto il palco in attesa del via. Anzi del secondo via: il concerto di Castagnole è infatti l’unico ad essere “doppio”, con un appuntamento pomeridiano aggiunto a quello delle 21.30.
Quest’anno il concerto si è tenuto velato dalla tristezza: il sisma che aveva colpito da poco il Centro Italia ha scosso oltre che la terra anche molti animi. Quel giorno stesso è stato dichiarato Lutto Nazionale.
E senza ombra di dubbio, nuovamente il nostro Beppe si è reso disponibile a fare qualcosa. E sappiamo tutti bene che il suo “qualcosa” è sinonimo di aiuto concreto: un altro concertone, un altro evento per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Ma si sa, la burocrazia e l’organizzazione di queste cose richiedono tempi e permessi lunghi: sicuramente a giorni sarà pubblicata data e location. E noi ci saremo!
Nel mezzo della tristezza però, anche un momento di gioia e di estrema fierezza: la nostra President Sandrina accompagnata dal nostro Super Vice Salvatore sul palco a consegnare il regalo vagabondo per il 70esimo compleanno del nostro Capitano! E anche qui solidarietà e vicinanza a chi è meno fortunato grazie all’adesione dei Vagabondi della Mole al progetto voluto dagli amici romani e dintorni di sostenere Crescerai con le magliette dedicate ai 70 anni del Maestro. Anche se era senza voce Beppe ha gradito davvero molto il nostro pensiero! Ancora una volta Vagabondi fiore all’occhiello e ancora una volta: Vagabondi presenti!


Milena

 

 

 

 

INDICE     HOME PAGE