1000 e una sera ……bastano !

Costigliole Saluzzo, concerto dei Nomadi in ricordo di Giulio Dalbesio.

Le battaglie si vincono sempre… soprattutto INSIEME! (Manuela Dalbesio)

Non avrei potuto iniziare diversamente il racconto di questo ricordo… perché, come tutte le cose che nascono spontanee, guidate dal cuore, dalla voglia di esserci sempre e di essere esempio e portavoce dei valori dei Nomadi, è stato bellissimo partecipare INSIEME alla giornata in ricordo di Giulio.
Il tutto nasce in realtà al pranzo dei fans club dei Nomadi, due parole con Abbate sul concerto in fase di organizzazione, uno sguardo d’intesa con Oreste, e la mente si trova istintivamente impegnata a trovare soluzioni per aiutare Manuela a rendere ancora più grande il suo desiderio di ricordare il papà… Manuela, una perfetta sconosciuta sino

allora, che poi scoprirò essere mia coetanea, e la cui storia ci colpisce in un istante…Facebook (di che se ne dica dei mondi social a volte ci danno davvero una mano) ci aiuta a trovarci rapidamente e a scoprire che Manuela aveva già chiesto l’iscrizione alla nostra pagina dei Vagabondi… Sono sempre stata convinta che le coincidenze vanno assecondate, e quindi perché non scriverle subito…? Nasce un’immediata collaborazione, le si forniscono indicazioni e consigli, e sorge in un lampo l’idea di aggiungere un ingrediente che avrebbe fatto ancora di più emergere lo spirito di SQUADRA che si andava delineando di fronte all’obbiettivo comune che quell’evento dovesse essere un successo!!!
E cosa di meglio se non organizzare una partita di solidarietà per attirare più pubblico ancora?

Le formazioni dei vagabondi e una rappresentativa locale si ritrovano sul campo alle 16 all’insegna del divertimento, anche perché se avessimo puntato al risultato… credo di aver perso il conto dei goal subiti!!! Ma è proprio questo il bello, eravamo tutti lì per Manuela e a vincere o perdere credo non ci abbia pensato proprio nessuno, e Manuela lo sapeva…

E’ stato bellissimo il suo gesto di farci salire sul palco, per una pergamena ricordo che è il nostro orgoglio per esserci stati ancora una volta INSIEME!!!
Il resto non sto a raccontarlo, l’abbiamo vissuto con tanta intensità di emozioni che non servono le parole, neppure per descrivere la gioia di vedere Yuri indossare la maglia del fans club che più aveva collaborato alla giornata, un gesto tanto tenero quanto spontaneo, il gesto di un’anima bella che, avendo perso la prima maglia che gli avevamo regalato, nel vederci e nel dircelo subito, quasi come un bimbo con le mani nella marmellata, ha probabilmente voluto anche “rimediare” a qualcosa cui non doveva, ma come era tenero nel giustificarsi di una colpa non sua… Yuri e la sua umiltà è sicuramente un bene prezioso per i Nomadi.
Ed ecco un’altra cosa che mi porto a casa da questa giornata: quanto siano unici, belli e irrinunciabili i gesti spontanei della gente, fatti senza malizie, enza secondi fini; sono questi i gesti che arricchiscono ogni nostro giorno, e per i quali vale davvero la pena vivere…
Manuela, ancora un abbraccio, tuo papà è orgoglioso di te!

P.S. e a proposito di gesti concreti, ancora un grazie a chi è sempre in prima linea: una borsa di studio, ricavato dell’utile del concerto, sarà infatti devoluta all’Associazione “Augusto per la vita” ed alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro di Candiolo. Grazie Claudio e Valeria.


Elisa C.

 

INDIETRO      HOME PAGE