PERCHE' LORETO…


All’ultimo concerto a cui abbiamo assistito, quello di Aosta, invitavamo i NOMADI a pranzo il 13 novembre per il nostro anniversario di matrimonio, al che Beppe non ci dava conferma perché già impegnato per la prima teatrale di autunno a Loreto, a quel punto, sempre instancabili per imprese come questa, decidiamo di festeggiare comunque con i NOMADI il nostro anniversario e così partenza il 12 novembre destinazione Loreto. Arrivati in stazione scopriamo nostro malgrado che il bus che collega con il pala congressi è appena partito, quindi ci si incammina a piedi, zaino in spalla come vagabondi per quasi 2 chilometri per una a dir poco erta salita. Arrivati alla biglietteria ci rivolgiamo all’unica persona presente in quel momento e che ci volge le spalle e, con grande gioia, scopriamo che è don Paolo, uno degli organizzatori (con bei ricordi del concerto dello scorso anno) insieme a Fabrizio de Ascaniis detto Banderas per via della lontana somiglianza. 
Veniamo accolti in maniera molto calorosa e ci ringraziano per essere presenti in questa occasione per festeggiare con loro un traguardo così importante della nostra vita, dopo la cena consumata nello stesso locale dove hanno cenato anche i Nomadi (e anche questo non è stato un caso, ma voluto) ci ritroviamo al pala congressi dove con gioia incontriamo tanti amici e scopriamo con sorpresa anche la presenza della nostra vagabonda di Avellino: ELVIRA con la sua carica inesauribile. A questo punto inizia il concerto con il brano STAGIONI rivisitato in maniera magistrale e di seguito Noi, La storia e molte altre.
Alla ripresa dopo la pausa i nostri mitici ci sorprendono con quattro brani, anche loro rivisitati ed eseguiti da Sergio, Massimo e Cico solo con chitarre acustiche da “Sarà come il tempo vuole” a “I tre miti” a “Salvador” cantata da Danilo.
A fine concerto, dopo aver salutato tutti gli amici vecchi e nuovi, scopriamo con immensa sorpresa e gioia che il fans club “La collina di Loreto”, guidata dall’instancabile nonché presidente Fabrizio alias Banderas, ha organizzato una festa per il nostro anniversario allestendo una tavolata con vino, torta, tra l’altro squisita, offertaci dalla mamma di Fabrizio. Dopo i festeggiamenti, con tanta gioia, ma anche con tanta stanchezza (visto le strade di Loreto) ci congediamo da questa gente meravigliosa per un meritato riposo per poi l’indomani da vagabondi proseguire il nostro viaggio per Assisi e Spoleto, Perugia e poi casa.
P.S. IL RICAVATO DEL CONCERTO E’ STATO DEVOLUTO PER META’ ALL’ASSOCIAZIONE “AUGUSTO PER LA VITA” L’ALTRA META’ A SUOR TERESA ALFANO DELLA MISSIONE A BARDAHJ IN ALBANIA .



ALLA PROSSIMA….. I VAGABONDI 
PAOLA E MICHELE

 

INDIETRO       HOME PAGE