TREMENDA VOGLIA DI MUSICA”
.
..e la musica ci ha regalato un'emozione tremenda!
4 ottobre 2014 – piazza del Duomo – Milano

 

Una festa per chi ha voluto e vorrà dedicare la propria vita al servizio degli altri.
Alcuni numeri:
30... anni della fondazione Exodus, don Mazzi e la promessa del prossimo appuntamento fra altri 30 anni
40 ...gli elementi che compongono, per l'occasione, l'Orchestra Filarmonica Italiana diretta dal Maestro Bruno Santori.
50 + 1 ...anni dei “nostri” Nomadi e la piazza insolita, inaugurata sabato sera...ha risposto con più di 50.000 cuori pulsanti.
1...la prima volta dei Nomadi a Milano
1...la mia prima volta da “Vagabonda della Mole”.
Mi sento però' di appartenere al fan club, da quasi vent'anni, grazie all'accoglienza ed alla semplicità e sincerità degli affetti dimostrata, che unisce la passione per i nostri “big” e la voglia di stare insieme per condividere.
Ore 13,30 autobus super lusso accoglie a bordo i “vagabondi” super carichi.
In quel primo “ciao” con i passeggeri, del fan club il Destino c'erano già le basi ed i presupposti di una giornata da memoria e very good.

Viaggio tranquillo, meteo con noi e Milano...multi /mega Milano ci aspetta.
Ore 16 la fronte rivolta al palco nella cornice della piazza Duomo inizia a far prendere consapevolezza che di lì a poco l'adrenalina avrebbe terminato il suo tempo di relax.
Sorrisi, pane e salame e orizzonti amichevoli allargati, accompagnano l'attesa.
Chi fa quattro passi ed incontra “mitico Sergio...con le scarpe”...
chi incontra dieci super eroi e li arruola immediatamente come scorta...
chi come “bobi” cerca un bar economico per far plin e chi fotografa il tramonto tra edifici e balconi in cui l'arte pare pronta ad incontrare...altra arte e soprattutto grandi artisti!!!!
Eh non solo i Nomadi in “super piazza” ma tutti insieme ed in diretta grazie a RTL 102.5.
Noi Vagabondi della Mole ci siamo, anima e corpo e...davanti!!
Don Mazzi ed i Nomadi live insieme ad altri grandi della nostra musica: Luca Carboni – Nek– Francesco Renga – Annalisa.
Il duetto don Mazzi /sindaco Pisapia rompe la scaletta e lo schema...con io Vagabondo. Si parte!
Mastro Beppe e Daniele con le loro prime due note e...”nulla di nuovo” scaldano immediatamente l'aria...perché i cuori battevano già' all'unisono ed oltre a mille!
Nek ha duettato sulle note e parole di...

Luca Carboni...in..
Annalisa...in... ho difeso il mio amore
Francesco Renga...in...un pugno di sabbia
Non mi permetterei mai di dare un giudizio ma, prendetela come semplice impressione da “ innamorata” dei Nomadi ma ...erano davvero tutti in splendida forma , e non intendo solo quella musicale o “fisica di pancia”...alla Cico.
Intendo dire che due ore di loro, di tutti noi han dato qualcosa di grande e che fa bene ai ricordi, ai cuori e ricarica di bene.
Difficile scrivere ciò che si vive e cercar di trasmettere cotale emozione a chi non ha potuto esser fisicamente dei nostri,alcuni ragazzi, pubblico attivo vicino a noi, fans di Annalisa, prima del concerto si informavano e cercavano notizie su internet su chi fossero i Nomadi.
Un bignami il nostro corso accelerato, una conferma il loro entusiasmo e la loro partecipazione dopo il primo brano! Ecco cosa significa il “ SEMPRE NOMADI”.
Imbarazzata per l'incarico “spontaneo” dello scrivere l'articolo e confusionaria, non so se ho reso l'idea di quanto ci fosse in me ed in noi, sabato.

Grazie Sandrina, grazie a tutti, grazie alle emozioni...a tutte le emozioni eh...LA PROSSIMA VOLTA SARA' PIU' BELLO... SE CI SARAI ANCHE TU!

RITA

INDIETRO      HOME PAGE