SETTIMO TORINESE 
28 giugno 2007

 
Dopo un'astinenza di due mesi (e precisamente a Brescia) mi sono ritrovata con gli amici "dei concerti"nel nuovo Parco De Gasperi per questa serata musicale che è stata dedicata al giovane Alessandro, prematuramente scomparso.Sorrisi pacche sulle spalle, agitare di braccia e mani per i consueti saluti; piacevoli riti che aspettiamo e ripetiamo ad ogni concerto senza stancarci mai e poi mai.
Alle ore 21 e 30 precise (incrediiibile!!!) ha avuto inizio la kermesse nomade.Non mi piace elencare la scaletta (anche perché se non mi scrivo i titoli dei brani non li ricordo tutti a memoria), ma fra tutte spiccano i due gioelli: SANTINA e 20 APRILE impeccabilmente interpretate. Nell'insieme è stato un concerto "tranquillo", senza particolare eccessi da parte sia dei Nomadi sia del pubblico, peraltro gremitissimo (forse 10000 persone, forse anche di più).Mancava però secondo il mio parere quel "calore"che a volte si avverte nei concerti, tipo fans più scalmanati o Nomadi più gasati.
Aspetterò S.Damiano d'Asti a fine Luglio e poi l'attesissimo Castagnole delle Lanze, che segna un pò lo spartiacque tra la fine delle vacanze ed (ahimè) la ripresa delle attività lavorative e di studio.

Ed aggiungo, a titolo personale, la soddisfazione di avere finalmente avuto il "battesimo" di Danilo per mio fratello Claudio che, a forza di sentirne parlare, è venuto al suo primo concerto "Nomade".......e gli è pure piaciuto!


Nomade per sempre                                           
MAPI

 

 

 

INDIETRO       HOME PAGE