“IDEE VAGABONDE” .... BENVENUTI!!
Giovedì 16 Maggio 2002 NOMADI - Valdengo

Cari amici ed amiche, Rosanna ed io vorremmo raccontarvi alcune emozioni che la vita ci ha consentito di provare lungo questo sentiero Nomade che continuiamo a percorrere io da diversi anni, lei da oltre una vita. Alcune settimane fa, nell'occasione della cena nella nostra sede per il "Progetto Kami", eravamo stati invitati dai nostri amici del Nomadi Fans Club Biella "Idee Vagabonde" all'inaugurazione della loro associazione. Tutto questo si è concretizzato Giovedì 16 Maggio. Alle 17.30 siamo giunti nell'abitato di Cossato, e dopo un paio di informazioni chieste a passanti (tutti informati sull'evento) abbiamo trovato il luogo prescelto per questa festa, il Pub "Salvator Keller". Siamo entrati decisi, vestiti dei colori del nostro Fans Club, ed appena dentro ci siamo trovati nel bel mezzo del salone, sulla parte sinistra c'erano i colori del NFC Biella, un gruppo molto folto di fans con magliette arancioni, almeno una cinquantina, sulla destra su un palco appositamente predisposto c'era Fabrizio, Presidente del NFC Biella con Beppe Carletti e Sergio Reggioli. Prontamente Fabrizio ci notava ed interrompeva il discorso che stava portando avanti per salutarci pubblicamente e ringraziarci per la nostra presenza, addirittura comunicando ai presenti: "In un nostro viaggio a Torino i Vagabondi della Mole ci hanno spiegato che cosa vuol dire aprire e portare avanti un Fans Club". Al saluto di Fabrizio nei nostri confronti si univano anche Beppe e Sergio. L'inaugurazione proseguiva tra momenti di divertimento e foto varie, tramezzini e pasticcini, i nostri nuovi amici dimostravano di gradire molto il regalo-Nomade che gli avevamo consegnato a nome di tutti i "Vagabondi della Mole".
Di qui ci hanno letteralmente assorbiti a loro e portato a Valdengo nella discoteca "La Peschiera" (appuntamento ormai fisso da molti anni per la band Emiliana, mi diceva un amico del NFC Biella di aver assistito ad un concerto di Augusto già nel 1978!) dove c'erano i Nomadi che si stavano preparando al concerto che avrebbero tenuto di lì a poco. I nostri amici di Biella ci hanno ospitati amichevolmente per la cena tra di loro nelle 2 grosse tavolate della Pizzeria lì adiacente, dove c'era anche la tavolata dei Nomadi. E così alle 21.30 si era fatta l'ora del Concerto, siamo scesi nella grande discoteca e il colpo d'occhio era veramente imponente, il salone era gremito, secondo cifre ufficiali ("Eco di Biella") 3100 persone, per me che ero già stato spettatore al concerto del Dicembre 2000 era facile fare un paragone personale e dire che quest'anno c'erano senz'altro molti spettatori in più. La particolarità dal punto di vista logistico di questo concerto in discoteca rispetto a quelli all'aperto era rappresentata dal fatto che gli spettatori erano per la grande maggioranza seduti sulle molteplici file predisposte di divani, quindi un concerto seduti quasi come in un salotto, a qualcuno piace ad altri un po' meno, ma è innegabile la comodità. Il Concerto aveva inizio con "Stop the world" e "Una storia da raccontare". Poi Danilo dedicava ad Augusto e Dante "Ma che film la vita". Il concerto proseguiva per la prima ora con la presentazione del loro ultimo album. Al termine de "Il re è nudo" Danilo notava nelle prime file del pubblico sotto il palco un ragazzo con una maglietta particolare e lo invitava ed aiutava a salire sul palco: la maglietta raffigurava una svastica nazista col segnale di divieto, dal pubblico si levava un grande applauso. Il concerto proseguiva poi coi successi di ieri ed ad un certo punto a sorpresa sul palco compariva Pepe del "Duo Trinitario" ed insieme eseguivano "Ricordati di Chico" e "Come un fiume" quest'ultimo brano tratto dall'ultimo album che nella elaborazione originale ha visto alla tromba la collaborazione di un musicista cubano. Da ricordare anche che dopo molto tempo ho sentito l'esecuzione dal vivo de "Il paese", brano che fu composto per i Nomadi dal nostro grande amico "Gibo" Cortesi.
Al termine del concerto durante i saluti finali sulle note di "Io Vagabondo", nella consueta carrellata degli striscioni sul palco, ci porteremo sempre nel cuore quella lunga ed emozionante ovazione che i nostri amici veramente numerosi del Nomadi FC Biella "Idee Vagabonde" hanno voluto riservare al nostro striscione. Grazie ragazzi! Speriamo noi "Vagabondi della Mole" di potervi contraccambiare questo caldo applauso in occasione del concerto dei Nomadi a Germagnano il 29 Giugno, a proposito sappiamo che state organizzando il vostro primo pullman per l'occasione: auguri!! Vi auguriamo un lungo e sereno cammino Nomade tra musica e solidarietà, magari quando le occasioni ce lo consentiranno noi e voi insieme!
Fieri di esistere, orgogliosi d'essere.
La nostra amica Rosanna vuole unirsi anche lei ai ringraziamenti vivi per il Fans Club "Idee Vagabonde" che ha Suscitato in lei, dopo tanto tempo, delle emozioni bellissime sotto la bandiera dell'amicizia.

Dome sn e Rosanna - Vagabondi della Mole