Novellara 2004
 
     

NOVELLARA 2004

ANCHE IL RADUNO DI NOVELLARA E' FINITO.
COME OGNI ANNO ASPETTO CON TREPIDAZIONE E ORGANIZZO CON GIOIA L'EVENTO. ARRIVO GIA' CARICA DI ALLEGRIA ED OGNI VOLTA CHE RIPARTO MI TROVO AD AVERE QUALCOSA IN PIU' DENTRO DI ME.
OGNI ANNO VADO A VISITARE LA TOMBA DI AUGUSTO E MI EMOZIONO, E' COME ANDARE A TROVARE UN CARO AMICO SCOMPARSO.TALUNI CHE CONOSCO MI CHIEDONO INCREDULI:"MA NON E' SEMPRE LA STESSA COSA QUESTO EVENTO?, MA ANDARE AI CONCERTI DEI NOMADI NON E' SEMPRE UGUALE?" NO!E' SEMPRE DIVERSO, E' UN'OCCASIONE PER INCONTRARE GENTE CHE PIU' O MENO LA PENSA COME ME, CHE AMA LA MUSICA E CHE NON DEVO FATICARE PER PARLARCI, PER SCHERZARE ECC...
LAVORO IN UN AMBIENTE TROPPO SERIO, TRISTE E QUANDO CHUDO LA PORTA DEL LAVORO HO BISOGNO DI ME STESSA, DI ALLEGRIA, SPENSIERATEZZA E PERCHE' NO ANCHE UN PO' DI FOLLIA. NOVELLARA E' UN'OCCASIONE PER INCONTRARE GENTE NUOVA, GENTE CHE NON VEDO SEMPRE; NASCE SUBITO UNA COMPLICITA' CHE UNISCE, SPARISCONO LE INCOMPRENSIONI, SPARISCONO LE PARANOIE. OGNUNO DI NOI PORTA IL PROPRIO BAGAGLIO DI DIFETTI (I MIEI SONO PESANTI!) E ANCHE IL PETTEGOLEZZO A VOLTE IMPERA E CERCA DI DISTRUGGERE LE AMICIZIE, MA POI INCOMINCIA IL CONCERTO E IL POPOLO NOMADE SI RITROVA UNITO, ALLEGRO E TOLLERANTE. PENSARE POI CHE DIETRO ALLE CANZONI NASCONO COME FUNGHI ASSOCIAZIONI, INIZIATIVE UMANITARIE ANCORA DI PIU' MI FA PARTECIPARE CON GIOIA ALL'EVENTO.
DA OGGI TORNO ALLA MIA VITA DI SEMPRE, ALLA MIA VITA DI MAMMA, DI MOGLIE E AMICA, TORNO AI MIEI PICCOLI IMPEGNI SOCIALI, CHE A VOLTE VORREI CHE FOSSERO MAGGIORI PIU' INTENSI!
A VOLTE DISTRATTA COME TUTTI, DALLA VITA CONSUMISTICA E FALSA CHE QUASI CI IMPONGONO I MASS MEDIA.
POI, TORNO A PENSARE AL PROSSIMO CONCERTO CHE SARA' SICURAMENTE UNICO!
CIAO PATRIZIA. (TORRE CANAVESE)