Nomadincontro, i premi della pace
Tributo consegnato ai Pooh nel segno di Rock No War
IL POPOLO NOMADE

(di Vittorio Ariosi-tratto dalla Gazzetta di Reggio)

NOVELLARA. Ieri, nella giornata conclusiva del Nomadincontro 2003, l'edizione dei quarant'anni di attività dei Nomadi e del decimo anno dalla morte di Augusto, molti fans hanno dedicato la mattina a visitare le mostre e a rendere omaggio alla tomba di Augusto; dopo le 10 è iniziato anche l'afflusso al teatro tenda, mentre il bus navetta non aveva un attimo di sosta. Poco dopo le 14 ha dato il via alla musica la C.B Band orchestra di Castelnovo Sotto. Poi, mentre si intensificava l'afflusso del pubblico, si sono esibiti i vincitori di alcuni concorsi intitolati a Daolio.
Ha cantato anche Aida Satta Flores, il cui primo disco, nel 1992, fu prodotto da Daolio e dai Nomadi: i proventi del suo ultimo disco saranno devoluti all'associazione Augusto per la Vita. Finita la rassegna pre-concerto, è salito sul palco, con Beppe, Red Ronnie, per la presentazione dell'XI Tributo ad Augusto.
Quest'anno il Tributo è stato dedicato alla PACE e alla NON-VIOLENZA, il premio oltre che al mondo della canzone è stato esteso al mondo dello spettacolo, quindi i premi erano due: il tributo destinato a musicisti italiani che si sono impegnati a favore di cause sociale è stato assegnato ai Pooh, ritirato da Dodi Battaglia, per Rock No War; il tributo destinato a personaggi dello spettacolo è andato a Fabrizio Frizzi per il suo impegno a favore dell'associazione dei donatori di midollo osseo; essendo Frizzi in ritardo, al suo posto ha ricevuto il riconoscimento una rappresentante dell'associazione. In entrambi i casi il «premio» consisteva in una targa e in un assegno di 1.000 euro da impegnare per l'affido a distanza di due bimbi tibetani.
Rosanna Fantuzzi, presidente dell'associazione Augusto per la Vita, ha poi consegnato un contributo di 10mila euro al Santa Maria Nuova per un progetto di ricerca contro il cancro; il dottor Bedogni ha ringraziato ricordando che l'ospedale reggiano è stato fra i primi a decidere di esporre la bandiera della pace: «Perchè - ha detto - dobbiamo impegnarci anche per estirpare quell'altro tumore che da sempre affligge l'umanità, la guerra».
Ancora Red Ronnie, ha consegnato riconoscimenti a diversi personaggi con i quali i Nomadi hanno collaborato a vario titolo in iniziative di solidarietà: l'assessore regionale alla cultura Marco Barbieri, il presidente di Rock No War, Marco Scarpati, il flautista Andrea Griminelli, Stefano Dallari della Casa del Tibet ed altri come gli attori della Soap Opera "Vivere" e "Centovetrine" perché con la loro disponibilità nelle partite insieme ai Fans Club dei Nomadi hanno
contribuito alla realizzazione della casa di accoglienza per i bambini con handicap causati dalle mine a Battambang (Cambogia), infine è stata consegnata la pergamena di riconoscimento della Solidarietà a ciascuno dei 170 fans club dei Nomadi; poi un applauso interminabile e uno sventolio di bandiere arcobaleno hanno accolto Tara Gandhi, la nipote del Mahatma Gandhi, da ieri mattina cittadina onoraria di Novellara. TARA GANDHI
sarà in giro per l'Italia per una serie di mostre fotografiche dedicate al Progetto Gandhi di Indore in India. Sarà ricevuta da Papa Giovanni
Paolo II, toccherà le città di Assisi, Montepulciano, andrà a San Remo. Tara Gandhi, in Italia su invito della fondazione Votigno di Canossa, inizia da Novellara un ciclo di incontri, che durerà fino ai primi giorni di marzo, allo scopo di diffondere il messaggio non-violento del nonno materno e di raccogliere fondi per il progetto «Gandhi a Indore», per il centro fondato dal Mahatma nel 1945 a Indore, nel cuore dell'India, intitolato alla moglie Kasturba: è il più importante di 500 centri sparsi nell'India, dove viene data assistenza alla donne e ai bambini più poveri senza distinzione di razza e di casta. La mostra fotografica ripercorre per immagini la tappe salienti della vita di un uomo straordinario e ripropone il suo messaggio di pace: «L'odio si combatte con l'amore». «Il mondo è grande abbastanza per saziare tutti, è troppo piccolo per soddisfare l'avidità di pochi», «La forza generata dalla non violenza è infinitamente maggiore di tutte le armi». «Se il mondo non adotterà la non-violenza, l'umanità finirà con il suicidarsi».
I Nomadi, che nel 1995 hanno suonato a Nuova Delhi nella casa-museo di Gandhi, contribuiranno al progetto «Ghandi a Indore» promuovendo, con i fans club, una raccolta di 30mila dollari.

Infine sono quindi entrati in scena i componenti di quello che Red Ronnie ha presentato come un gruppo emergente: Beppe, Danilo, Cico, Daniele, Sergio e Massimo. Hanno cominciato con «C'è un re», ed è stato subito entusiasmo.

Le scalette dei due Concerti ...

Scaletta di Sabato 15 Febbraio 2003

Prove pomeridiane:
1. 1. L'atomica cinese
2. 2. Asia
3. 3. Stop the world (vogliamo tornare a giocare)
4. 4. Tu combatterai

Concerto:

1. Stop the world (vogliamo tornare a giocare)
2. Ma che film la vita
3. Una storia da raccontare
4. Tu combatterai
5. L'atomica cinese
6. Asia
7. La canzone del bambino nel vento (Aushwitz)
8. Un'altra città
9. Mediterraneo
10. La vita che seduce
11. Amore che prendi amore che dai
12. Sangue al cuore
13. Senza patria
14. Stagioni [intro]
15. Non dimenticarti di me
16. Il paese delle favole
17. Il vecchio ed il bambino
18. Il paese
19. Primavera di Praga
20. I miei anni (Il bilancio)
21. Ti voglio
22. Suoni
23. Venti di aprile
24. Santina
25. Il fiore nero
26. Ricordati di Chico
27. Marinaio di vent'anni
28. Un giorno insieme
29. Canzone per un'amica
30. Dio è morto
31. Io vagabondo
32. Tedeum

Scaletta di Domenica 16 Febbraio 2003

 

 

Concerto:

1. C'è un re
2. Contro
3. Il circo è acceso
4. Il serpente piumato
5. Il re è nudo
6. Amore che prendi amore che dai
7. Sangue al cuore
8. Certo che puoi
9. La libertà di volare
10. La vita che seduce
11. Il pilota di Hiroshima
12. Come un fiume
13. L'arte degli amanti
14. La canzone della bambina portoghese
15. Se non ho te
16. L'angelo caduto (con Grimelli)
17. L'uomo di Monaco
18. Per fare un uomo
19. Cammina cammina
20. Ti lascio una parola (Goodbye)
21. Immagini
22. Utopia
23. Un pugno di sabbia
24. Mercanti e servi
25. La collina
26. Ho difeso il mio amore
27. Ophelia
28. Canzone per un'amica
29. Dio è morto
30. Sangue al cuore [con Frizzi]
31. Io vagabondo
32. Tedeum